News Settembre 2019

Nominati i direttori generali dei Consorzi toscani

Oggi,  30 settembre 2019, sono stati nominati i direttori generali dei Consorzi della Toscana

Per il quinquennio 2019-2024 la direzione dei Consorzi Toscana è stata affidata a:

ing. Nicola Ghimenti per il Consorzio 1 Toscana Nord

dott. Francesco Lisi per il Consorzio 2 Alto Valdarno

ing. Iacopo Manetti per il Consorzio 3 Medio Valdarno

ing. Sandro Borsacchi per il Consorzio 4 Basso Valdarno

ing. Roberto Benvenuto per il Consorzio 5 Toscana Costa

arch. Fabio Zappalorti per il Consorzio 6 Toscana Sud.

In ogni ente, il decreto di nomina è stato adottato al termine dell’iter previsto dalla LR 79/2012, fresca di modifica.

In base a quanto prescritto dalla normativa vigente, il Presidente di ciascun Consorzio ha selezionato, con la pubblicazione di  apposito bando, una rosa di nominativi in possesso dei requisiti richiesti e l’ha presentata all’Assemblea, prima di chiedere al governatore della Toscana l’intesa sul nominativo prescelto, al suo interno.

Enrico Rossi non si è limitato ad esprimere un parere formale ma, dopo aver incontrato i Presidenti, ha deciso di verificare personalmente i requisiti e le caratteristiche dei candidati selezionati.

Al termine dei colloqui individuali, lo scorso 27 settembre 2019,  ha trasmesso l’atto di intesa ai Presidenti che hanno provveduto a formalizzare gli incarichi.

Con la nomina dei direttori, si conclude un’altra importante tappa del percorso di rinnovamento della governance consortile, iniziato con le elezioni del 2-6 aprile 2019.

27 settembre: arriva l’intesa del Presidente Rossi

Il 27 settembre 2019 il governatore Enrico Rossi ha trasmesso l’atto di intesa sul nominativo individuato dal Presidente di ciascun Consorzio di Bonifica, all’interno della rosa di candidati selezionata, a cui affidare la direzione generale dell’ente.

La decisione è arrivata dopo la verifica dei curricula pervenuti, l’incontro con i Presidenti dei Consorzi e i colloqui individuali con i candidati selezionati.

Al termine dell’iter indicato con chiarezza dalla LR 79/2012, Rossi  ha formulato la sua intesa.

Non si tratta quindi di un atto meramente formale, ma di un contributo fattivo alla individuazione dei soggetti più idonei a rivestire un ruolo strategico nell’organizzazione del sistema toscano della bonifica