Chi elegge la nuova assemblea consortile?

Hanno diritto di esprimere il voto  i soggetti che traggono un beneficio dall’attività svolta dal Consorzio e che, come tali, sono tenuti al pagamento annuale del contributo consortile.

Il corpo elettorale è suddiviso  in 3 fasce (sezioni) in base all’ammontare del contributo pagato, poichè il meccanismo di funzionamento del  consorzio è, di fatto, assimilabile a quello di un  condominio o di una società per azioni, dove si partecipa in base ai millesimi o alle quote di proprietà.

Ciascun avente diritto può  esprimere il suo voto all’interno della sezione di appartenenza.

Nel 2019, in base a quanto previsto dal DPGR 20 dicembre 2018 n. 71, hanno votato i consorziati inseriti nell’elenco definitivo degli aventi diritto al voto.

Ogni consorziato ha potuto esprimere un solo voto (indipendentemente dal numero delle proprietà immobiliari di cui era proprietario) in modo diretto, senza ricorrere all’uso della delega.

Le assemblee che si sono insediate nel 2019 rimarranno in carica fino al 2024, anno delle prossime elezioni consortili che saranno disciplinate con apposito regolamento approvato con DPGR dal Presidente della Regione Toscana.