News Marzo 2019

Prima del voto: ecco cosa hanno fatto in cinque anni i consorzi di bonifica toscani

Oltre 215.600.000 euro di interventi di manutenzione ordinaria in cinque anni. Tanto grande è stato l’investimento in sicurezza idraulica realizzato dai Consorzi della Toscana che, con le risorse ricavate dal contributo di bonifica, hanno realizzato sfalci, tagli selettivi della vegetazione in alveo e lungo le sponde dei corsi d’acqua, piccole riparazioni alle opere idrauliche, rimozione di sedimenti e barre che riducono la sezione dei fiumi e rallentano lo scorrimento delle acque. In cinque anni, oltre 51.000 km di reticolo di gestione è stato passato “sotto i ferri”. Sono quasi 90 i milioni di euro spesi nello stesso periodo per garantire la vigilanza e la rimozione di eventuali situazioni improvvise e impreviste di pericolo o criticità.
Questi alcuni dei numeri illustrati dal Presidente di ANBI Toscana Marco Bottino che, questa mattina, insieme all’assessore all’ambiente della Regione Toscana Federica Fratoni e all’ing. Giovanni Massini, Direttore del settore difesa del suolo e protezione civile della Regione, hanno tirato le somme sotto cinque anni di attività del sistema della bonifica, a cinque anni di distanza dall’introduzione della LR 79/2012 che ne ha modificato organizzazione e competenze.
«La manutenzione dei corsi d’acqua toscani è migliorata molto in questi anni ed è sotto gli occhi di tutti – ha osservato l’assessore regionale Federica Fratoni – . Il processo di riforma, una delle vere rivoluzioni di questa Regione, continua perché la sicurezza dei fiumi non solo garantisce il miglior regime delle acque, ma rappresenta anche un miglioramento del territorio, nel rispetto del paesaggio. La Regione Toscana ha fatto un’ultima modifica alla legge 79 per rendere i Consorzi di bonifica ancora più efficaci e al passo con i tempi con il duplice scopo di aumentare il numero dei lavori e ridurre i costi delle attività non strettamente finalizzate ai lavori stessi, anche alla luce delle nuove sfide poste dai continui cambiamenti climatici.
La Regione Toscana ha dettato precisi indirizzi ai Consorzi e stabilito insieme al personale tecnico consortile e con la supervisione degli uffici territoriali, le priorità di intervento e le caratteristiche operative da utilizzare per garantire anche per quest’anno tutte le attività previste nei Piani annuali, in modo da rispettare le corrette tempistiche nonché l’omogenea diffusione degli interventi.
Ai lavori di manutenzione ordinaria, finanziati grazie alla contribuenza dei consorziati, pari complessivamente a circa 65 milioni di euro, si aggiungono le opere finanziate da risorse regionali destinate agli interventi manutentivi sui corsi d’acqua principali, per un importo di oltre 20 milioni da impegnare nel triennio 2019-2021 (6 milioni e 740 mila euro ciascun anno).
«Uno sforzo economico ingente – ha osservato l’assessore all’ambiente Federica Fratoni – che solo nel 2019 mette in gioco risorse complessive pari a circa 72 milioni di euro, i 65 milioni della contribuenza più i 6 milioni e 750mila euro regionali, costituendo sicuramente uno strumento importantissimo per la risoluzione di singole criticità locali. Soprattutto è l’asse portante di un disegno di razionalizzazione e diminuzione del rischio idraulico, che mantiene alto e costante nel tempo l’obiettivo della cura capillare del territorio.
Tutti gli interventi di manutenzione, che verranno eseguiti nel corso del 2019 dai Consorzi di bonifica, saranno visibili durante il loro sviluppo cronologico, grazie a un apposito portale web (l’accesso sarà pubblico e semplice nelle procedure) all’interno della pagina del sito istituzionale.

I PRESIDENTI E I DIRETTORI GENERALI DEI CONSORZI TOSCANI CON L’ASSESSORE ALL’AMBIENTE DELLA REGIONE TOSCANA FEDERICA FRATONI

Consorzio 6 Toscana Sud: ecco dove e quando si vota

Per consentire una più ampia partecipazione al voto, il Consorzio 6 Toscana Sud ha allestito tanti seggi su tutto il comprensorio: alcuni aperti dal 2 al 6 aprile, altri aperti uno o più giorni in base al territorio e al numero di consorziati.

Da quest’anno votare sarà quindi più facile: i seggi rimarranno a disposizione più a lungo (5 giorni) e sarà possibile utilizzare uno qualsiasi dei seggi allestiti presso le sedi del Consorzio  o dei comuni del comprensorio, che, nei giorni di apertura, osserveranno l’orario non stop dalle 09:00 alle 19:00.

I seggi allestiti presso le sedi del Consorzio (vedi) rimarranno aperti dal 2 al 6 aprile con orario 09:00-19:00

Per verificare la distribuzione delle altre sedi e trovare quella più comoda è possibile sfogliare il calendario riportato qui sotto.

APRILE 2019

1 2 3 4 5 6 7

Consorzio 5 Toscana Costa: ecco dove si vota

Le elezioni consortili per il rinnovo dei 15 membri elettivi dell’Assemblea, che si terranno in Toscana dal 2 al 6 aprile 2019, presentano una novità anche nel comprensorio del Consorzio 5 Toscana Costa: gli aventi diritto infatti, per la prima volta, potranno votare in uno qualunque dei numerosi seggi allestiti sul territorio. Non solo.

Nelle sedi consortili sarà possibile esercitare il diritto per cinque giorni consecutivi.

Qui l’elenco delle sedi consortili, dove sarà possibile votare per più giorni, dalle ore 09.00  alle ore 19.00, e le altre sedi che, per l’election day, rimarranno aperte sabato 6 aprile dalle 09.00 alle 19.00

 

 

Consorzio 4 Basso Valdarno: ecco dove e quando si vota

Sono 67 i seggi allestiti dal Consorzio 4 Basso Valdarno per consentire ai consorziati di partecipare alle elezioni del 2-6 aprile.

Tanti seggi, cinque i giorni di apertura delle sedi (seppure con modalità diversificate in base al territorio e al numero dei consorziati), lungo l’orario, dalle 09:00 alle 19:00, in cui i seggi, nei giorni di apertura, rimarranno a disposizione dei votanti.

In più una novità rispetto al passato: i consorziati potranno votare in ogni seggio del comprensorio indipendentemente dal comune in ricade l’immobile di proprietà.

Le sedi aperte dal 2 al 6 aprile 2019 sono elencate qui.

Per sapere dove e quando si vota nelle altre sedi potete sfogliare il calendario sotto riportato.

APRILE 2019

1

2

3

4

5

6

7

Consorzio 3 Medio Valdarno: ecco dove si vota

In tutte le sedi consortili del Consorzio Medio Valdarno si vota dal 2 al 6 aprile 2019.

Ogni giorno i seggi sono a disposizione dei votanti dalle ore 09:00 alle ore 19:00.

Il 6 aprile 2019 inoltre election day in tanti seggi distribuiti su tutto il territorio per consentire la massima partecipazione degli aventi diritto.

Per la prima volta inoltre ogni consorziato potrà votare nella sede più comoda anzichè raggiungere la sede assegnata in base al comune in cui possiede gli immobili. In questo modo ciascun votante potrà scegliere dove recarsi per esercitare il proprio diritto.

qui l’elenco delle sedi di voto e dei giorni di apertura dei seggi.

Consorzio 2 Alto Valdarno: ecco dove e quando si vota

Obiettivo partecipazione. Il Consorzio 2 Alto Valdarno ha allestito tanti seggi su tutto il comprensorio di competenza: alcuni aperti dal 2 al 6 aprile, altri aperti uno o più giorni in base al territorio e al numero di consorziati.

Da quest’anno votare sarà quindi più facile: i seggi rimarranno a disposizione più a lungo e sarà possibile in uno qualsiasi dei seggi allestiti presso le sedi del Consorzio  o dei comuni del comprensorio, con orario 09:00-19:00 durante i giorni di apertura.

Per trovare il modo più comodo per esprimere il proprio voto, basta rivolgersi alle sedi consortili di Arezzo (via E. rossi 3L ) e di Torrita di Siena (Traversa Valdichiana est 175/A) o  sfogliare il calendario riportato qui sotto.

APRILE 2019

1 2 3 4 5 6 7

 

 

 

Consorzio 1 Toscana Nord: ecco dove si vota

Conto alla rovescia per il rinnovo dell’Assemblea Consortile.

Nel Consorzio 1 Toscana Nord le elezioni si terranno il 5 e 6 aprile 2019. I seggi rimarranno aperti ogni giorno dalle 09:00 alle 19:00.

Tante le sedi dove sarà possibile votare. Ed esprimere il proprio parere su liste e candidati.

Con la procedura elettronica adottata dall’ente, infatti, l’avente diritto potrà utilizzare uno qualunque dei seggi allestiti sul territorio comunale.

Per conoscere l’ubicazione dei seggi clicca qui

Elezioni consortili: nuovo appello al voto

Dopo il gruppo La Nazione-Il Telegrafo, oggi sono le pagine di La Repubblica, Il Tirreno, Il Corriere di Siena e Il Corriere di Arezzo a diffondere la notizia delle elezioni consortili.

Partecipare alle elezioni per i consorziati iscritti nell’elenco definitivo è un diritto.

Invitiamo tutti ad esercitarlo per scegliere le persone a cui affidare la gestione di enti tanto importanti per la difesa del suolo, la sicurezza delle persone e dell’ambiente, la difesa del territorio.